Persiano a Muso di Pechinese

Pregi

  • Affettuoso
  • Intelligente
  • Tranquillo
  • Di compagnia
  • Adatto a vivere in appartamento

Difetti e cure

  • Richiede una spazzolatura quotidiana
  • Possono verificarsi dei problemi di respirazione
  • Può avere dei problemi di alimentazione

Ogni tanto nelle nidiate di Persiano rosso intero o tabby rosso può comparire un gattino diverso, con un muso simile a quello di un cane Pechinese. Questo gatto ha un muso molto più corto del normale e un evidente incavo fra gli occhi, che gli ha valso il nome di Persiano a muso di Pechinese. È dolce e di compagnia come gli altri Persiani, ma a causa delle larghe mascelle del naso camuso possono insorgere dei problemi alle vie respiratorie e anche di alimentazione se i denti superiori non collimano con quelli inferiori.

Oggi il Persiano a muso di Pechinese è praticamente sconosciuto fuori degli Stati Uniti, sebbene sia apparso occasionalmente anche in altri luoghi.

Toeletta

Come tutti i Persiani, il muso di Pechinese richiede una pulizia quotidiana con spazzola e pettine per eliminare i nodi dal lungo pelo. Bisogna curare anche gli occhi, i cui canali lacrimali si possono ostruire. Il muco che si forma all’angolo degli occhi va rimosso con una spugna e dell’acqua tiepida. Le orecchie e i denti vanno controllati regolarmente.

Origine e storia

I Persiani a muso di Pechinese vengono allevati da molti anni negli Stati Uniti, dove sono esibiti nelle mostre già dagli anni trenta, e dove sono molto di moda. Questa razza è stata però molto criticata, soprattutto dai veterinari, perché le sue caratteristiche possono provocare dei problemi di respirazione e alimentazione.

Allevamento

L’accoppiamento di due gatti a muso di Pechinese non dà necessariamente dei piccoli a muso di Pechinese. Per ottenerli il miglior accoppiamento è quello di un Tabby rosso con un Muso di Pechinese.

Non si può capire subito se una nidiata di gattini Rosso intero o Tabby rosso contenga dei Muso di Pechinese perché questa caratteristica si evidenzia solo dopo qualche settimana. Gli allevatori devono preoccuparsi di ridurre al massimo i tratti fisici che causano i problemi di salute e hanno limitato la fortuna di questa razza in passato.

Cuccioli

Il tasso di mortalità dei gattini a muso di Pechinese è molto alto a causa dei problemi respiratori e nutrizionali di cui soffrono quelli che il naso estremamente camuso (tipo estremo). I gattini spesso cercano di mangiare portandosi il cibo alla bocca con le zampe. Se la dentatura non è regolare rischiano di non riuscire a nutrirsi a sufficienza: crescono lentamente, restando piccoli più a lungo degli altri Persiani.

I gattini con le caratteristiche tipiche del Muso di Pechinese, ma senza i problemi associati, crescono normalmente.

Requisiti per le Mostre

Il muso Pechinese è un Persiano robusto e tarchiato, ma con un muso molto particolare, simile a quello di un cane pechinese.

Pelo. Lungo, fluente, setoso e soffice, con un grande collare attorno al collo.

Corpo. Breve, tarchiato e massiccio. Zampe corte. Piedi grandi con cuscinetti ben rigonfi.

Coda. Corta, piumata, e molto folta alla base.

Testa. Grande, tonda e pesante, con un breve naso camuso, infossato fra gli occhi, con un evidente «stop». Il muso è raggrinzato con una piega di pelle dall’angolo dell’occhio alla bocca. La fronte sporge sopra il naso e gli occhi. Il collo è corto e compatto. Le orecchie sono piccole, per quanto leggermente più grandi che negli altri Persiani.

Occhi. Molto prominenti, quasi sporgenti, tondi e pieni.

Colori

Oggi si riconoscono solo due colori validi per le mostre, sebbene i gatti a muso di Pechinese possano essere anche rosso chiaro (crema).

Rosso. Il colore del corpo è rosso intenso uniforme, privo di striature o peli bianchi. Il naso e i cuscinetti sono rosso mattone. Gli occhi, ramati brillanti.

Tabby rosso. Colore di base rosso. Striature rosso intenso sia nel disegno del tabby classico sia in quello del tigrato. Il naso e i cuscinetti, rosso mattone. Gli occhi, ramati brillanti.