Gatto American Wirehair

Pregi

  • Presenta una diversità interessante
  • Vigoroso e robusto
  • Carattere dolce
  • Affettuoso
  • Adattabile
  • Agile
  • Intelligente

Difetti e cure

  • Non si conoscono svantaggi

Si tratta di un normale gatto americano con un caratteristico pelo duro ed elastico al tatto, a tessitura non molto diversa dalla lana delle pecore.

Viene allevato in tutti i colori, e la sua diversità lo rende interessante. Non incline ad ammalarsi, è una razza vigorosa.

Partecipa attivamente alla vita attorno a lui, è intelligente e agile. Essendo di natura dolce e affettuosa, è il compagno ideale per la famiglia. Dal momento che è una razza tra le più (relativamente) recenti, è ancora piuttosto raro.

Toeletta dell’American Wirehair (detto anche Americano a Pelo Ruvido )

In teoria non è necessario curarlo. Un colpo leggero di spazzola morbida una o due volte la settimana servirà a eliminare i peli morti. Le molte carezze mantengono il mantello in buone condizioni. È indispensabile il bagno, fatto appena prima di una mostra; i peli tornano subito a posto.

Origini e storia del gatto American Wirehair

L’Americano a pelo ruvido è una mutazione naturale avvenuta in una nidiata di gatti a pelo corto, peraltro normali. Ciascun pelo è ondulato e porta un uncino in punta. Il primo esemplare venne registrato a Verona, nello Stato di New York, nel 1966, ma si dice che dei gattini con pelo identico furono visti a Londra sui luoghi dei bombardamenti dopo la seconda guerra mondiale.

Questa linea sembra oggi scomparsa, ed è probabile che fosse sterile. La progenie dei gatti americani è stata esportata in Canada e Germania.

Allevamento

I pelo ruvido incrociati con gatti a pelo corto normale danno il 50% di gattini con pelo ritorto. Il gene non è legato al colore, e si possono avere tutti i disegni.

Cuccioli

I piccoli nascono con il pelo molto riccio. Sono sani, allegri e robusti. Una nidiata media ne conta quattro o cinque.

Requisiti per le mostre

L’American Wirehair dà nell’insieme l’impressione di un gatto di taglia media, tondo e lanoso come un agnello.

Pelo. La caratteristica distintiva di questo gatto consiste nel suo pelo unico, di lunghezza media e a riccioli stretti. Il corpo è del tipo Americano a pelo corto. Tutti i peli sono arricciati, persino sulle orecchie, e hanno un uncino alle estremità. In alcuni punti, soprattutto sulla testa, il pelo forma dei riccioli piuttosto che delle onde. I baffi sono arricciati o ondulati, e disordinati.

La particolarità di questo mantello è dovuta alla diversa struttura dei peli più lunghi, nel sovrapelo, che di norma sono lisci e rastremati, ma che sono qui diventati ricci lungo l’asse, uncinati in punta e più sottili dei peli esterni normali. Ciò produce un vello lanoso, spesso, ruvido, elastico al tocco. Il pelo su mento, petto e ventre, è leggermente meno ruvido.

Corpo. Da medio a grande, muscoloso, con spalle della stessa ampiezza delle anche. Dorso, diritto. Zampe, di media lunghezza, piedi, ovali e compatti.

Coda. Moderatamente piena, affusolata in una punta tonda.

Testa. Rotonda, con zigomi sporgenti, muso e mento ben sviluppati e un lieve incavo dei baffi. Faccia, intelligente e sveglia, su di un collo di media lunghezza, forte e muscoloso. Naso, di profilo concavo. Orecchie, mediamente grandi, distanziate, con punte arrotondate.

Occhi. Grandi, tondi, luminosi, ben distanziati e ad angolo.

Colori

Sono possibili e accettati tutti i colori e i disegni, inclusi bianco, nero, blu, rosso e crema interi; cincillà, argentato sfumato, cammeo scaglia, cammeo tabby, cammeo sfumato, nero fumé, blu fumé, cammeo fumé; scaglia di tartaruga, calico, calico chiaro, blu-crema; bicolore; tabby classico e tigrato in argento, marrone, rosso, blu e crema e qualsiasi altro colore e disegno, nonché le loro combinazioni e con bianco, ad eccezione del mantello himalaiano o cioccolato e lilla (lavanda). Il colore degli occhi deve essere adeguato a quello del pelo.