Atlante ha Bisogno di Aiuto
🐶 Dogo Argentino maschio in adozione a Monza (MB) e in tutta Italia da privato


269 visite dal 16/12/2019


  • Atlante ha Bisogno di Aiuto - Foto n. 1
  • Atlante ha Bisogno di Aiuto - Foto n. 2
  • Atlante ha Bisogno di Aiuto - Foto n. 3
  • Atlante ha Bisogno di Aiuto - Foto n. 4
  • Atlante ha Bisogno di Aiuto - Foto n. 5

Descrizione annuncio:

Lui è Atlante quel che resta di uno splendido cane di circa 4 anni, taglia medio-grande, è alto 58 cm (dalla zampa anteriore fino alla spalla) e lungo 80 cm. Forse è un incrocio con un Dogo Argentino, cane dall’innata affettuosità, dovrebbe pesare circa 30-40 kg e invece ne pesa meno della metà, è uno scheletro. E’ stato trovato in una situazione di visibile maltrattamento, in provincia di Caserta, chiuso in un pollaio sporco e abbandonato, senza acqua nè cibo, nel retro di un ristorante. A detta dei suoi aguzzini era lì da pochi giorni poiché era stato abbandonato in strada dai suoi veri proprietari perché malato, e purtroppo è reale ed evidente il segno sul suo collo di quella che era la catena che con molta probabilità lo teneva legato alle intemperie, forse per la guardia. Era così debole che non riusciva a tenersi in piedi, ci ha proprio chiesto aiuto con quegli occhietti dolcissimi che ha e da i piccoli lamenti che faceva ogni volta che cercavamo di attirare la sua attenzione. Ci ha trasmesso tutta la sua sofferenza, non potevamo lasciarlo lì, con l’inverno alle porte e in quello stato perchè sarebbe morto di lì a poco. Vedendolo viene spontaneo chiedersi: per quanto tempo bisogna maltrattare un cane per ridurlo in questo stato? E soprattutto: perché? Quanta crudeltà, non potremmo mai abituarci a tutto questo… Nonostante ciò, Atlante ha ancora fiducia nelle persone, ci scodinzola, si lascia portare al guinzaglio tranquillamente ed è contento quando gli diamo un biscotto. Adesso si trova in una pensione in provincia di Caserta, benchè sia in un box freddo, ma almeno è al sicuro. E’ stato microchippato, e gli sono state fatte le analisi del caso, dalle quali si è scoperto un alto tasso sia di Leishmaniosi che Ehrlichiosi.

Leave this field empty
Leave this field empty
Scegli il motivo della segnalazione:
Leave this field empty